News

Una riforma ecologica del fisco italiano: strumenti, prospettive e incognite

Per raggiungere gli obiettivi climatici occorre porre l’attenzione ai segnali fiscali. In particolare, l’utilizzo di forme impositive legate all’ambiente può contribuire a percorsi di green recovery.

Leggi il rapporto completo qui.

In Italia tributi e sussidi ambientali sono già presenti in maniera estesa nel quadro di bilancio. Tuttavia spesso lo sono in maniera poco consapevole e senza che ne sia stata valutato, ex ante ed ex post, il reale impatto ambientale.

Partendo dall’impegno contenuto nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) italiano di presentare al Parlamento una legge di delega per la riforma fiscale finalizzata ‘a dare risposta alle debolezze strutturali del Paese’, abbiamo ipotizzato alcune raccomandazioni e scenari evolutivi per individuare fonti alternative di gettito in grado di garantire uno shift fiscale ‘growth friendly’.

Le proposte e prospettive di intervento spaziano in vari settori, dai mezzi di trasporto all’energia, passando per un intervento sul gap fiscale benzina-gasolio fino al coinvolgimento dell’incenerimento all’interno dell’attuale tributo per il deposito in discarica dei rifiuti.

Leggi tutte le proposte in dettagli, nel rapporto completo disponibile qui.

 

IMAGE CREDITS Ashraf Ali on Unsplash

See Also
Share on